I fondamenti del consumo consapevole, ovvero 5 mosse che non possiamo più trascurare

I fondamenti del Consumo consapevole

Quali sono questi fondamenti del Consumo consapevole?

  1. Informarsi prima di fare una scelta, cercando sempre fonti attendibili

Purtroppo la velocità a cui siamo ormai abituati, spesso induce a cercare informazioni in modo sommario, senza preoccuparsi della provenienza. Non a caso le fake news, notizie false e subdole, hanno un gran successo e spargono il seme dell’ignoranza. Quando si cerca una informazione ci si deve accertare che la fonte sia attendibile, riconosciuta e scientifica.

  1. Conoscere i propri diritti e sapere come farli rispettare

I diritti dei consumatori sono riconosciuti dalla Legge e dichiarati nel Codice del Consumatore. In caso di dubbi e controversie su tutto il territorio italiano ci sono le associazioni dei consumatori che possono orientare nelle decisioni più complicate.

  1. Conoscere i propri doveri e rispettarli

Dove ci sono dei diritti, ci sono anche dei doveri che vanno rispettati e osservati, perché non è poi così vero che il cliente ha sempre ragione.

  1. Tutelare l’ambiente

La nostra Terra è il patrimonio comune per eccellenza, è il nostro ambiente naturale ed è nostra responsabilità mantenerla in salute … e a oggi siamo messi maluccio, di danni ne abbiamo fatti più che abbastanza. E’ evidente che ci sono grandi responsabili, ma noi consumatori con le nostre scelte possiamo invertire la rotta perché “gli altri” sono costretti ad adeguarsi. Quindi:

  • Adottiamo uno stile di vita sostenibile
  • Favoriamo l’economia circolare
  • Limitiamo al massimo gli sprechi
  1. Privilegiare le produzioni etiche

Con le scelte di consumo possiamo partecipare a contrastare lo sfruttamento sul lavoro e a far rispettare i diritti dei lavoratori, quando un prodotto costa davvero poco, è sufficiente porsi la domanda per capire che qualcosa non torna.

 

 

I 5 fondamenti del Consumo consapevole

Ormai sono urgenze, non possiamo più far finta di niente

Sono andata dritta al punto, anzi ai 5 punti. Non ci si può girare tanto intorno, ormai sono urgenze. Dobbiamo imparare a:

  1. informarci, cercando fonti attendibili perchè se andiamo dietro ai “sentito dire” alimentiamo un mondo di menzogne;
  2. rispettare i nostri doveri, perchè ne abbiamo anche in qualità di consumatori;
  3. far rispettare i nostri diritti, perchè c’è un Codice che li sancisce;
  4. tutelare l’ambiente che oggi è casa nostra e domani sarà la casa delle generazioni successive;
  5. privilegiare l’etica per non essere complici di sfruttamenti e ingiustizie sociali.