Abbiamo dovuto dotarci di una psicologa, perchè ci sono persone che,di fronte alla difficoltà a sostenere gli aumenti delle spese, vanno in ansia e in depressione

Abbiamo dovuto dotarci di una psicologa

Con queste parole – Abbiamo dovuto dotarci di una psicologa – il 24 agosto, il presidente della Federconsumatori del Piemonte, Giovanni Prezioso, ha presentato lo sportello psicologico dell’associazione, durante il TG 3 del Piemonte.

A questo link trovi l’intervista integrale, al minuto 8,51 https://www.rainews.it/tgr/piemonte/notiziari/video/2022/08/TGR-Piemonte-del-24082022-ore-1400-a117c64f-ab15-4b9c-99fd-093381c4dfa8.html.

Non è la prima volta che, con la Federconsumatori, mettiamo a disposizione dei consumatori uno sportello di ascolto e di orientamento per i consumatori.

Abbiamo iniziato ad occuparci delle persone sovraindebitate; ci siamo chiesti come mai così tante persone avevano questo problema. Abbiamo inserito i colloqui psicologici per le persone che presentano questo problema per dare loro un aiuto sia ad affrontare la questione in itinere, sia per dare loro degli strumenti affinchè non rivivano più quella situazione.

Poi, in tempi di pandemia, abbiamo attivato uno sportello, circoscritto a quelle persone che manifestavano un disagio relativamente ai problemi derivanti dal Covid e dalle restrizioni. Lo sportello è attivo e dedicato a chi presenta problemi legati al Long Covid.

https://www.humanitas.it/news/long-covid-che-cose-e-quali-sono-i-sintomi/

Cosa succede in città?

In seguito agli aumenti delle bollette e della spesa, dopo un periodo pandemico che ci ha messo a dura prova, molte persone non ce la fanno a sostenere le spese.
Si tratta spesso di anziani con pensioni davvero molto basse e di persone che non hanno un lavoro fisso oppure ne hanno uno davvero sotto pagato. E sono tante.
In una associazione dei consumatori come la Federconsumatori, i cittadini arrivano per trovare la soluzione al loro problema. Spesso emerge la narrazione della loro storia di vita, ma SEMPRE emerge la loro situazione economica.
Allo sportello dell’associazione ci sono operatori preparati e formati all’ASCOLTO; ogni anno partecipano a corsi di aggiornamento e almeno due sono a temi psicologico. In un ambiente siffatto, i consumatori, sentono il clima di comprensione e raccontano. Ed emergono le situazioni complesse.

Ultimamente, grazie al lavoro di sensibilizzazione sulla psicologia, sono gli stessi utenti a dire che sarebbero disponibili a partecipare a colloqui di questo tipo, ma si sa che la terapia privata è costosa e quella pubblica è difficilmente accessibile. Così è nato lo sportello psicologico della Federconsumatori.

Abbiamo dovuto dotarci di una psicologa

Come funziona il servizio?

Viene attivato su richiesta del consumatore.
Gli incontri avvengono direttamente presso l’associazione. E’ previsto un primo colloquio conoscitivo e, sulla base di questo, si decide insieme come procedere.
L’approccio è basato sull’ascolto e sull’orientamento. Agli utenti sono garantite tutte le caratteristiche proprie di un colloquio psicologico, segreto professionale e privacy in primis.

Quali disagi emergono?

Ma, prima ancora, cosa si intende quando si parla di disagio?

 

Cosa succede in città

(Vasco Rossi)

Conta, sì, il denaro. Altro che noMe ne accorgo soprattutto quando non ne ho.Conta, sì, il denaro. Altro cheAltro che chiacchiere
Cosa succede, Cosa succede in città?C’è qualche cosa, Qualcosa che non vaGuarda lì, guarda là. Che confusione.Guarda lì, guarda là. Che maleducazione.
Egoista, certo. Perché no?Perché non dovrei esserlo?Quando c’ho il mal di stomacoCon chi potrei condividerlo?
Siamo noi, siamo noi, quelli più stanchi”          ”        ”         ” , che dovremo andare avanti.

Link

https://flaviaepsiche.it/category/psiconsumatore/
https://flaviaepsiche.it/2021/04/03/i-fondamenti-del-consumo-consapevole/
https://federconsumatoripiemonte.it/