Purchè venga notata, in pubblicità si può mostrare una cosa e dirne un'altra.

Il nudo piace proprio ai pubblicitari, sono arrivata a questa conclusione. Perchè cade l’occhio, attira, incuriosisce. Quando si accorgeranno che quello maschile potrebbe rendere di più, ne vedremo delle belle!

Il nudo piace proprio ai pubblicitari

Nonostante ci sia letteratura in merito e tanto di ricerca che dice che è perfino controproducente (https://www.open.online/2020/10/04/il-corpo-nudo-e-sessualizzato-delle-donne-e-degli-uomini-non-fa-vendere-piu-finalmente-la-ricerca/) il nudo continua a piacere ai pubblicitari.
I motivi per cui penso che questa strada non sia la migliore da seguire sono tanti:

  • Non ci presentiamo in pubblico nudi, quindi sono immagini assurde;
  • Esporre solo una tipologia di corpi, quelli che oggi sono ritenuti belli, non è educativo;
  • Mercificare il corpo è proprio qualcosa di sbagliato. E non c’entra la morale, semmai l’etica.

Praticamente ogniqualvolta viene usato il nudo gratuitamente, cioè andando del tutto fuori tema – nella direzione opposta al contenuto, lo si fa per attirare l’attenzione. Non mi piace pensare di essere circondata da persone affette dalla sindrome del guardone e, credo che questo avvenga, semplicemente perchè stupisce. Vedere una persona nuda, al di fuori dell’intimità, stupisce. Quindi attira lo sguardo.

Il nudo piace proprio ai pubblicitari

Ormai è noto che, grazie a tante proteste, la sensibilità verso questo argomento è aumentata. Tanto che risulta perfino controproducente utilizzare fotografie di donne nude. Eh sì, perchè è a questo che ci siamo dovute ribellare. Alla mercificazione del corpo femminile.

Si sa che ogni problema ha la sua soluzione. Se la donna nuda attira poco, potrebbe essere che l’uomo nudo … La gente non ci è abituata, lo stupore è maggiore.  Gli uomini di oggi sono ben contenti di apparire, hanno smesso di nascondere il loro lato vanitoso, sicuramente non mancheranno i modelli. A loro non succederà nemmeno di essere giudicati male dal punto di vista morale. L’uomo potrà esporre con maggiore libertà ogni parte del suo corpo. E così si possono usare (è il termine giusto) entrambi.

Bene o male, purchè se ne parli

A me sembra davvero un peccato che questa pubblicità si presenti in questo modo. Perchè affronta un tema serio, di cui peraltro si parla poco. Riguarda la qualità dei tessuti, cosa non da poco. Le stoffe vengono prodotte, lavorate, tinte, trasportate. Contengono, in alcuni casi, elementi chimici che possono danneggiare la nostra salute.
Insomma si parla di abbigliamento. Per parlare di stoffe, si mostrano le persone nude! Evviva la contraddizione. Evviva tutto ciò che fa spettacolo, stupisce, attira l’occhio.

E’ chiaro lo scopo: fare guardare la pubblicità

E’ chiaro il fine: fare in modo che le persone conoscano l’argomento

Quello che non è chiaro a chi ha fatto la campagna e a chi la ha commissionata, è che, immagini di questo tipo, attirano lo sguardo. Punto.
Non ragioniam di lor, ma guarda e passa.
L’accento va messo sulla prima parte della frase, non ragioniam.

Link

Se vuoi segnalarmi pubblicità e meme puoi scrivermi su Facebook, alla pagina Femmes et rèclame: https://www.facebook.com/femmesetreclame/
Qui trovi gli altri articoli: https://flaviaepsiche.it/category/femmes-et-reclame/
https://flaviaepsiche.it/2021/03/05/purche-se-ne-parli/
https://www.focus.it/comportamento/economia/il-nudo-in-pubblicita-fa-vendere-ancora