Tutti i santi giorni, ci sono azioni che compiamo tutti i santi giorni. Inseriamo il pilota automatico e via; ci fa bene comportarci così?

Si scrive mindfulness, si legge consapevolezza. Dice che per stare bene è necessario vivere il presente, hic et nunc, qui e ora. Ieri è passato e domani non c’è ancora. C’è oggi, c’è il presente.

Tutti i santi giorni

Presto, che è tardi

Ci sono attività ripetitive, che tutti compiamo ogni giorno, senza dar peso a quel che si fa. Inseriamo il nostro pilota automatico e via, si parte!

  • Colazione, spesso in piedi e velocemente.
  • Una sistemata qua e là. I vestiti.
  • Una controllata: documenti, soldi, telefono, chiavi, fazzoletti, mascherina. Se c’è tutto, è tutto ok. Si va.

Fermati un attimo a riflettere:

  • Assapori la tua colazione? Ti siedi? Apparecchi il tavolo? Dedichi almeno un quarto d’ora a questo importante pasto?
  • Quando decidi come vestirti, la sera precedente o al momento? Scegli con cura cosa indossare? Hai il tempo per guardarti allo specchio ed eventualmente per cambiarti se non ti piace quello che hai messo?
  • Riesci ad uscire di casa senza doverti precipitare fuori, rincorrere un autobus o schiacciare l’acceleratore?

Lo slogan più diffuso è Presto, che è tardi!. Abbiamo sempre l’impressione che sia tardi, per fare cosa poi non si è capito.

  • Davvero se non stiri tutto, sempre, succede chissà cosa?
  • Arrivare in ritardo in palestra o saltare un giorno pensi sia una cosa che proprio non si possa fare?
  • Fare saltare un giorno di allenamento ai bambini è così terribile?

A me non sembra. Specialmente se dall’altra parte c’è un momento per te, per voi, da trascorrere insieme. Con calma. Stando davvero insieme.

Tutti i santi giorni

Fai la lista

E poi ci sono le to do list. Elenchi delle cose da fare, che si sommano all’agenda e sono dettagliati. Mi sale lo stress solo al pensiero.

Ed è subito sera, col pensiero già alle cose da fare domani.
Tutti i giorni così, la storia si ripete.
La sera vai a letto, non hai capito bene cosa sia accaduto, quante cose hai fatto. Sai solo che la stanchezza si è impadronita di te e non ce la fai nemmeno a leggere qualche pagina di un libro o a guardare la tv.
Qualcosa non quadra. Sembra che il giorno non sia stato vissuto, ma solo agito. Non è stato pensato nè assaporato. E se anche ci fosse stato qualche evento positivo, divertente, piacevole, è passato in secondo ordine. Perchè c’è sempre da fare e non c’è tempo da perdere!

Tutti i santi giorni

Psicologia quotidiana – il logo

Hai notato il mio logo degli articoli sulla Psicologia quotidiana?

E’ una scena di tutti i giorni che illustra una coppia. Ognuno si dedica a sè. Si concede un pò di tempo per rilassarsi, per prepararsi, per assaporare un pò di relax.
L’ho voluta così perchè mi sembra che evochi proprio il piacere della quotidianità consapevole. Siamo circondati dalla bellezza e per la maggior parte del tempo non ci facciamo caso.

  • Il cielo, dall’alba al tramonto, sa essere meraviglioso e sempre diverso. Ti capita di guardarlo?
  • La natura c’è anche nelle metropoli: piante, fiori, uccelli, farfalle, fiumi. Sul tuo balcone hai vasi di fiori? Ti ci dedichi? Fuori dalla tua finestra, cosa vedi?
  • L’architettura delle strade, delle case, degli edifici. Son state costruite delle meraviglie e forse ci passi a fianco ogni giorno e … non ci fai caso.

Tra tutto questo ci sei tu che devi essere al primo posto, in primo piano.  Coccolati, concediti il tuo tempo, abbi cura di te.

Link

https://flaviaepsiche.it/category/psicologia-quotidiana/
https://flaviaepsiche.it/2021/06/24/cose-di-tutti-i-giorni/
https://flaviaepsiche.it/2022/05/08/abbiamo-sempre-fatto-cosi/
https://it.wikipedia.org/wiki/Mindfulness
https://www.freeletics.com/it/blog/posts/ottieni-il-massimo-dalle-tue-giornate/