Innamorarsi verso i 60 è possibile, non sbagliato. Se non ci autorizziamo noi, non ci autorizza nessuno. Vecchi forse, vivi di sicuro.

Innamorarsi verso i 60 è possibile, non sbagliato. Il confine tra ciò che possiamo fare e ciò che ci autorizziamo a fare lo stabiliamo noi.

Innamorarsi verso i 60 è possibile, non sbagliato

Conoscere persone, fare amicizia, avere una storia che sia d’amore o solo un tentativo, non è semplice a partire dalla fine delle scuole di educazione secondaria di primo grado. Questo va detto perchè è realtà.

Man mano che aumentano gli impegni personali, dati dallo studio e più avanti dal lavoro, si finisce spesso per conoscere solo colleghi.

Dalla mia esperienza di sessantenne, mi sembra di poter dire che negli anni passati era più facile. Mi chiedo se molto del tempo che passiamo online possa, in qualche modo, entrarci in questa difficoltà relazionale in presenza. Non ho una risposta, ma il fenomeno è evidente.

Man mano che gli anni passano, la difficoltà di conoscere persone “nuove” aumenta. E’ necessario trovare strategie per fare conoscenze. E va benissimo e, solitamente fino a qui non ci sono problemi.

Il desiderio di ingrandire la cerchia amicale è generalmente ben visto da vecchi amici, dai parenti e, soprattutto quando ci sono, dai figli. Il bisogno di fare amicizie è ben tollerato a livello sociale. Non si fa “brutta figura” e, magari non tuttə ma moltə, si buttano e si danno da fare in questo ambito.

Col benestare di tuttə, ci si iscrive

  • in palestra
  • ad una gita
  • ai corsi di cucina, sommelier …
  • al circolo dei lettori

e ci si sente anche fare i complimenti, per aver dimostrato

  • vitalità
  • curiosità
  • interesse

Verso i 60 non è raro essere soli

C’è chi:

– non si è mai sposatə

– è rimastə vedovə

– non ha amicizie di vechia data

– è lontanə dai luoghi di origine

e mille e più altre “varie ed eventuali” che solo la sorprendente regia della vita sa mandare in onda

La solitudine può essere piacevole, desiderata e organizzata. Non tuttə abbiamo la stessa percezione di questo assetto. Anche la dose di desiderabilità e di tollerabilità è soggettiva. Per alcuni è sinonimo di tristezza, desolazione, inquietudine. In generale vale l’assunto per cui l’essere umano è un animale sociale per natura, quindi spesso … tu is megl che uan!

Chi cerca, trova

C’è chi cerca di allargare il giro di conoscenze, chi fa la stessa cosa nella speranza che si trasformino in amicizie. Ognuno ha un livello di entrare in relazione preferito; per talunə la conoscenza è più che sufficiente. Qualcuno desidera avere compagnia per uscire di tanto in tanto, per frequentare luoghi graditi ad entrambi o per fare un viaggio. Qualcun altro spera che si crei un legame più forte, per trovare e dare fiducia e realizzare un legame amicale.

Altrə cercano la storia sentimentale o sessuale. Eh sì, anche a 60 anni. In questi casi la faccenda spesso si complica perchè si teme il giudizio di parenti, amici ed eventuale figliolanza. Allora si procede un pò di nascosto. Oggi, nel 2021 spesso funziona ancora così.

E a forza di cercare, si riesce anche a trovare. Si riesce a realizzare il proprio desiderio.

Innamorarsi verso i 60 è possibile, non sbagliato

L’amore non ha età, di solito non chiede il permesso per arrivare e sta a noi decidere come comportarci.

Quel che è certo è che intorno ai 60 anni può sorprendere, può essere imprevisto e può lasciare perplessi. In primis gli innamorati possono stupirsi di questo evento, ma poi … se ne fanno una ragione 🙂 E’ tutto l’entourage che preoccupa.

Spesso accade che si abbia timore di non essere compresi e di essere criticati. Ma altrettanto spesso tutto ciò è più un timore che una realtà. E’ una immagine che ci si fa anche perchè si è un pò vittime dei propri stereotipi e pregiudizi. E’ ora di mollare certe zavorre. L’amore non guarda i documenti anagrafici.