“Pensare è molto difficile. Per questo la maggior parte della gente giudica. La riflessione richiede tempo, perciò chi riflette già per questo non ha modo di esprimere continuamente giudizi.”
(C.G. Jung)

Il sovraindebitamento

Il sovraindebitamento e i giudizi altrui sono una caratteristica di questo ultimo decennio. Ormai è molto alto il  numero di persone che sono sovraindebitate. Ossia, persone che hanno contratto una quantità di debiti che non possono onorare con le reali entrate economiche e/o con il patrimonio.

In parole povere la persona ha troppi debiti ed è impossibile che riesca a pagarli.

Ti lascio qualche link, se vuoi conoscere meglio l’argomento:

https://it.wikipedia.org/wiki/Crisi_da_sovraindebitamento

https://www.giustizia.it/giustizia/it/mg_3_14_1.page

“Visto da vicino nessuno è normale” (Basaglia)

Purtroppo, una delle prime reazioni che hanno tutte le persone che di debiti non ne hanno o che ne hanno in modalità sostenibile, è quella del giudizio. Giudizio sempre negativo rispetto ai sovraindebitati. Spesso cattivo e sicuramente superbo.

Una delle cose che si sente spesso ripetere è “Non è normale che una persona si riduca così”. Ecco, la miglior risposta a mio parere è la frase di Basaglia, “Visto da vicino, nessuno è normale”.

  • E’ evidente che bisognerebbe non finire in simili situazioni;
  • E’ chiaro che se una persona sa di avere a disposizione mille euro al mese non si possa indebitare per mille e cinquecento;
  • E’ ovvio che una persona che si sovraindebita complica, quando non rovina, non solo la sua vita ma anche quella dei suoi familiari.

Allora, data questa sfilza di “è evidente”, “è chiaro”, “è ovvio” … cosa succede alle persone che invece finiscono in queste situazioni?

Ecco, dovremmo partire da questa domanda, invece di giudicare! Perchè il sovraindebitamento è un problema, e i giudizi altrui sono il problema successivo.

I giudizi altrui

Se c’è una cosa che siamo sufficientemente tutti bravi a dire è “a me degli altri non me ne frega niente, dicano quello che vogliono”.

In uno slancio di ottimismo, dico che è vero a metà. Perchè nella società ci viviamo e il giudizio altrui un pò ci tocca. Ci scoccia se è negativo. Ci fa piacere se è positivo.

Nel caso delle persone sovraindebitate, sapere di essere anche mal giudicate dagli altri è un problema.  Per questo spesso non chiedono aiuto se non quando hanno già toccato il fondo del barile.

Il primo errore è di sistema

Il sistema bancario/finanziario/assicurativo … insomma il mondo del prestito è fortemente SBAGLIATO. E’ amorale che agenzie di finanziamenti prestino denaro come se niente fosse perchè, anche sapendo fin dalla stipula del prestito che l’indebitato non potrà pagare, loro ci guadagnano comunque!

Basta vedere qualche pubblicità … nel giro di mezza giornata puoi avere prestiti di cifre importanti come se nulla fosse. Qualcosa non va. A partire dai tassi di interesse.

Le persone sovraindebitate

Come è possibile? Ci sono molte variabili. Ad esempio:

  • Disturbi di personalità che favoriscono il distacco dalla realtà
  • Incapacità di far di conto
  • Ludopatia
  • Crisi reattive a lutti/separazioni/eventi complessi

Tutte questioni che dovrebbero farci porre in una posizione di sospensione del giudizio. Il sovraindebitamento e il giudizio altrui sono fonte di problemi enormi per chi li vive.

Matteo 7,1-5

Non giudicate, affinché non siate giudicati; 

perché con il giudizio con il quale giudicate, sarete giudicati;

e con la misura con la quale misurate, sarà misurato a voi.

 

Link

Qui trovi tutti gli articoli di flaviaepsiche sulla Psicologia del Consumatore

https://flaviaepsiche.it/category/psiconsumatore/

un articolo sul consumo consapevole https://flaviaepsiche.it/2021/04/03/i-fondamenti-del-consumo-consapevole/